Come guidare

Come evitare di violare il copyright

by FESPA Staff | 24/04/2023
Come evitare di violare il copyright

Perché infrangere la legge sul copyright può essere un errore facile da commettere e come evitare danni alla reputazione.

Con la crescita di Internet, la varietà e la quantità di immagini a cui possiamo accedere sono cresciute a un livello che sarebbe stato inimmaginabile solo una generazione fa, quando reperire un'immagine equivaleva a molto di più che fare clic su un collegamento. Ma con questa sempre maggiore disponibilità di immagini arriva il rischio crescente del loro uso improprio, con gli stampatori che oggi devono affrontare più sfide che mai per assicurarsi di non commettere errori.

Con l'evolversi della tecnologia di stampa, la questione della proprietà intellettuale è sempre stata una considerazione. All'inizio, il copyright veniva applicato solo alla parola scritta e gli autori avevano poca o nessuna protezione, con le opere appena pubblicate che venivano ampiamente copiate e stampate dai concorrenti in pochi giorni. Vari accordi ad hoc furono presi per limitare questa pratica tagliente intorno alla fine del XVIII secolo; nel 1710 a Londra fu varato il Copyright Act, che offriva finalmente agli autori una sorta di garanzia che avrebbero beneficiato del loro lavoro per un determinato periodo di tempo (14 anni, inizialmente, ma successivamente allungato).

Inevitabilmente, i decenni successivi videro molte lotte tra autori, stampatori e legislatori, e le leggi furono riviste e riscritte. All'inizio del XX secolo, anche gli spartiti sono stati introdotti nell'ambito della legislazione sul copyright, con grande sollievo dei cantautori impoveriti. Con il XX secolo sono arrivate anche nuove tecnologie come la fotografia e la registrazione musicale, che a loro volta sarebbero state soggette alla legislazione sulla proprietà intellettuale.

Se qualche immagine ti interessa, devi assicurarti di contattare il creatore del contenuto prima di utilizzarla

La stampa, nel frattempo, continua a fare passi da gigante: non si tratta più solo di libri e spartiti, ma anche di tazze, magliette, materiale promozionale e innumerevoli altri usi. Con l'avanzare di questa tecnologia, è aumentata anche la nostra capacità di reperire e creare immagini, con artisti del calibro di Google Immagini, Wikipedia e fonti AI di immagini digitali create artificialmente come DALL-E 2 a portata di mano. Quindi quali sono esattamente le cose da fare e da non fare nell'uso delle immagini riguardo al campo minato del copyright di oggi?

Cosa fare e cosa non fare

Immagina di avere il compito di trovare rapidamente un'immagine, ad esempio, di Rio de Janeiro e non ti capita già di avere qualcuno con sede lì. A questo punto potresti essere tentato di fare una ricerca su Google Immagini e prendere ciò che stai cercando dal browser... ma è da evitare. Se un'immagine ti interessa, devi assicurarti di contattare il creatore del contenuto, che può essere un fotografo freelance o solo un dilettante, che ha caricato l'immagine su un blog prima di utilizzarla.

Questo processo può essere dispendioso in termini di tempo e improduttivo. Tuttavia, la decisione di continuare a utilizzare le immagini senza l'approvazione del copyright ti espone al rischio di un ordine di cessazione e desistenza o di costi di licenza retroattivi. Gli ordini di cessazione e cessazione si traducono in una buona quantità di tempo sprecato e, nel peggiore dei casi, nella rottamazione di un lavoro di stampa.

Per fortuna sono disponibili opzioni più semplici e una delle migliori risorse a cui rivolgersi è Wikimedia Commons , un'enorme libreria di immagini caricate dai loro creatori che possono essere utilizzate gratuitamente. Detto questo, la stragrande maggioranza delle immagini che vi si trovano richiede un'attribuzione al creatore, che sembra un piccolo prezzo da pagare. In generale, le immagini possono essere modificate, purché anche l'immagine modificata sia resa disponibile alle stesse condizioni. Ogni collegamento immagine contiene i dettagli del creatore del contenuto, quindi è difficile sbagliare.

Un metodo più tradizionale consiste nell'utilizzare un'immagine stock di un'azienda affermata. In questo modo puoi essere sicuro di avere i diritti di utilizzo, ma potresti dover essere pagato. Alcune delle più grandi società di immagini stock hanno una reputazione per i contenziosi ed è consigliabile non darle per scontate. Altre società, come Unsplash, Pexels e Pixabay, offrono immagini royalty-free per le quali non è necessario fornire l'attribuzione, quindi vale sicuramente la pena verificarle prima.

Il mancato controllo delle autorizzazioni può portare i creatori di immagini a rintracciarti abbastanza facilmente utilizzando una ricerca di immagini inversa che potrebbe portare a un ordine di cessazione e cessazione

Altre restrizioni alle immagini stock possono includere l'uso solo editoriale (non commerciale), il non utilizzo come parte di un logo o marchio e il non utilizzo di persone o proprietà nell'immagine per sembrare che stiano approvando il tuo prodotto, quindi controlla sempre il piccolo stampa.

Il mancato controllo delle autorizzazioni può portare i creatori di immagini a rintracciarti abbastanza facilmente utilizzando una ricerca di immagini inversa che potrebbe portare a un ordine di cessazione e cessazione. Indipendentemente dalla tua intenzione, l'uso non autorizzato delle immagini è classificato come furto di immagini. Questo può essere finanziariamente dannoso e dannoso per la tua reputazione.

All'estremità più all'avanguardia dello spettro, negli ultimi anni sono emerse immagini create dall'intelligenza artificiale (ad esempio DALL-E 2). Le immagini che non sono create da un vero essere umano non sono soggette a copyright, ma è importante ricordare che generalmente richiedono l'attribuzione (alla fonte AI) e non possono essere spacciate per opere originali.

Diritti di stampa 3D

Infine, vale la pena riflettere sulla tecnologia in via di sviluppo della stampa 3D e considerare quali ulteriori problemi potrebbero sorgere a seguito del suo sviluppo. La legge sul copyright protegge ancora gli oggetti che possono essere replicati in questo modo, quindi è importante ottenere l'autorizzazione. Potenzialmente, qui potrebbe entrare in gioco anche il diritto dei marchi e dei brevetti (per tutto ciò che ha una funzione tecnica). Se stai scaricando un file di progettazione CAD da un sito Web affidabile, dovrebbe essere fornito con la propria licenza Creative Commons, che chiarirà se l'oggetto stampato in 3D può essere utilizzato per scopi commerciali o se il suo utilizzo è limitato a scopi strettamente non- fini commerciali.

La legge sul copyright per quanto riguarda la stampa 3D è ancora un work in progress, e vale sicuramente la pena tenere d'occhio eventuali sviluppi in questo campo

Se stai scaricando un file che non viene fornito con tale licenza, ciò potrebbe comportare problemi in futuro. La legge sul copyright per quanto riguarda la stampa 3D è ancora un work in progress, e vale sicuramente la pena tenere d'occhio eventuali sviluppi in questo campo.

Man mano che la tecnologia continua a svilupparsi, è probabile che ulteriori considerazioni diventino rilevanti, quindi è importante non dare nulla per scontato.

by FESPA Staff Torna alle notizie

Diventa un membro FESPA per continuare a leggere

Per saperne di più e accedere a contenuti esclusivi sul portale Club FESPA, contatta la tua associazione locale. Se non sei un membro attuale, chiedi informazioni qui . Se non ci sono associazioni FESPA nel tuo paese, puoi unirti a FESPA Direct . Una volta diventato membro FESPA, puoi accedere al Portale Club FESPA.

Notizie recenti

In che modo la produzione di adesivi personalizzati può aumentare le entrate
Consulenza aziendale

In che modo la produzione di adesivi personalizzati può aumentare le entrate

Abbiamo parlato con Antigro Designer del suo nuovo software personalizzato che mira a reinventare la produzione di adesivi.

28-05-2024
Ricami multicolori su richiesta
Consulenza aziendale

Ricami multicolori su richiesta

Conny Svanberg, esperta di ricamo digitale presso Coloreel ed espositore alla sezione Personalize Make Wear presso Personalized Experience e Sportswear Pro 2024, parla della sublimazione della tintura e della gestione del colore.

28-05-2024
Iniziare con la sensazione tattile: swissQprint
Consulenza aziendale

Iniziare con la sensazione tattile: swissQprint

Carmen Eicher, Chief Sales and Marketing Officer, swissQprint e Claudio Müller, Application Engineer, discutono del business della costruzione aptica.

28-05-2024
Come le aziende di stampa possono avere rapporti migliori con personale nuovo e giovane
Come guidare

Come le aziende di stampa possono avere rapporti migliori con personale nuovo e giovane

Il reclutamento e la fidelizzazione rimangono un problema in molte aziende di stampa. Abbiamo parlato con Chloe Combi, autrice di best seller ed esperta di generazioni emergenti, di come gli stampatori possono massimizzare il loro rapporto con i giovani lavoratori.

28-05-2024