Il mondo di domani

Portare la sostenibilità agli autoadesivi

by FESPA Staff | 23/10/2023
Portare la sostenibilità agli autoadesivi

Parliamo con Steve Lister, presidente del nuovo gruppo di azione per la sostenibilità dell'industria autoadesiva, di come il settore della plastica si sta unendo per una causa vitale.

Con 20 anni di esperienza nel settore della segnaletica e degli espositori, Steve Lister conosce le questioni relative alla sostenibilità e agli autoadesivi quasi come chiunque altro.

"Anche prima che la gente volesse parlare di sostenibilità, mi concentravo sui materiali e sulle richieste dei marchi e dei rivenditori globali", afferma.

“Il grande cambiamento in atto in questo momento è che i marchi globali e i rivenditori si stanno allontanando da determinati materiali e iniziano a sfidare il pensiero delle persone su quali materiali utilizzare e sulle credenziali di sostenibilità di tali prodotti. Cominciano a porsi domande: come sono fatti? Quali sono i materiali di base? Come si riciclano a fine vita?”

Passi verso la sostenibilità

Tali domande hanno svolto un ruolo importante nella formazione del nuovo gruppo di azione per la sostenibilità dell’industria autoadesiva (SAISAG), presieduto da Steve.

Con il sostegno di alcuni dei più grandi nomi del settore – come 3M, William Smith e Spandex – SAISAG è stata lanciata con un comunicato in cui si afferma: “La nostra missione è guidare l’industria dei film autoadesivi verso un futuro sostenibile riducendo al minimo l’impatto ambientale. impatto. Ci concentriamo sulla gestione dei rifiuti attraverso la gerarchia dei rifiuti, dando priorità alla prevenzione e alla minimizzazione dei rifiuti, per poi creare nuove soluzioni di riciclaggio dei rifiuti e alternative di termovalorizzazione per deviare i materiali di scarto dalle discariche. Incoraggiamo lo sviluppo di nuove iniziative di riciclaggio che riducano i rifiuti in discarica e aumentino i tassi di riciclaggio, creando un nuovo percorso per un’economia circolare”.

Per prelevare milioni e milioni di pezzi autoadesivi con liner siliconati da tutto il mondo è necessario un approccio collaborativo

In termini di come ciò avverrà nella pratica, Steve afferma che SAISAG utilizzerà inizialmente “meccanismi e infrastrutture di riciclaggio consolidati e robusti” per ottenere risultati rapidi.

“Utilizzandoli possiamo stabilire rapidamente schemi di riciclaggio con partner strategici per il riciclaggio dei rifiuti. A lungo termine cercheremo forme di riciclaggio più innovative e sperimentali, ma questo rientra nei nostri piani della seconda fase”, afferma.

“Il nostro percorso di riciclo preferito è sempre quello di recuperare i materiali di scarto e rimetterli in circolo. Tuttavia, potremmo non essere sempre in grado di raggiungere questo obiettivo e abbiamo esplorato i vantaggi dell’utilizzo della termovalorizzazione come soluzione provvisoria. Il nostro pensiero è che sia meglio che i rifiuti vengano destinati all’alimentazione elettrica delle case che poi finiscono in discarica, ma lavoreremo con vari esperti in diverse aree del riciclaggio per garantire di ottenere il miglior risultato possibile”.

La collaborazione è fondamentale

Per raggiungere i suoi obiettivi finali, SAISAG prevede di utilizzare un approccio unico per il settore.

“Singolarmente, ciascuna azienda ha lavorato sulle proprie strategie di sostenibilità e ha sviluppato prodotti innovativi e sostenibili. Tuttavia, quando si tratta di affrontare le questioni relative al riciclaggio a fine vita e all’economia circolare, non possono risolverlo da soli; Per prelevare milioni e milioni di pezzi autoadesivi con liner siliconati da tutto il mondo è necessario un approccio collaborativo. Quindi questa è un’iniziativa pionieristica perché nessuno l’ha mai fatto prima”, afferma Steve.

Steve Lister, presidente di SAISAG


“La cosa bella è che stiamo già vedendo una risposta positiva proprio da parte delle prime aziende fondatrici che si riuniscono e parlano della questione. Normalmente, Avery non parlerebbe con 3M, o 3M parlerebbe con Mactac, o Mactac parlerebbe con Metamark. Ma all'improvviso si trovano in un forum dove parlano tra loro delle sfide condivise. Lasciamo la competitività fuori dalla porta quando teniamo le riunioni: questo non è un luogo in cui parliamo di prezzi o volumi, si tratta di creare una soluzione che possa avvantaggiare tutti andando avanti”.

Pur essendo ottimista riguardo all'ovvio potenziale nella formazione del gruppo, SAISAG è realistico su come quantificherà gli eventuali effetti che avrà.

"Misureremo sicuramente il successo man mano che andiamo avanti, ma non vogliamo assumerci grandi impegni riguardo al successo futuro finché non comprenderemo veramente la portata delle sfide che dovremo affrontare", afferma Steve.

“Si tratta di una sfida globale e tra i membri del gruppo fondatore ci sono aziende globali, ma tutto ciò inizierà prima nel Regno Unito e in Irlanda. Ciò ci consentirà di testare e apprendere, e poi potremo portare ciò che abbiamo imparato in altri paesi. Tuttavia, stiamo parlando attivamente con aziende innovative e riciclatori di tutto il mondo che stanno cercando di affrontare questa sfida. Vogliamo avere una mente aperta e collaborare con qualsiasi azienda in grado di risolvere queste sfide”.

Affrontare i dubbiosi

Nonostante tutti i potenziali aspetti positivi, Steve non ignora il cinismo che potrebbe costituire la base di un gruppo di azione per la sostenibilità della plastica.

"Molte persone guarderanno a questo dicendo: 'Bene, voi siete un gruppo di persone coinvolte nella plastica autoadesiva, perché vi preoccupate della sostenibilità?' Ne siamo stati estremamente consapevoli nel nostro annuncio di lancio e negli impegni che prenderemo perché vogliamo che sia credibile e vogliamo che le persone si uniscano a noi in questo viaggio", afferma Steve.

Sono più ottimista riguardo al percorso verso l’obiettivo zero emissioni ora che vedo marchi globali, rivenditori, produttori e partner della catena di fornitura unirsi per risolvere questioni complesse relative alla riduzione delle emissioni di carbonio

“Si troveranno sempre persone da tutte le parti che saranno d’accordo o in disaccordo con le dichiarazioni dei sostenitori della plastica sulla sostenibilità. Ma fondamentalmente credo che possiamo fare la differenza e possiamo andare avanti con la plastica, il riciclaggio potenziato e altri sviluppi simili.

“Questo è un momento emozionante. Sono più ottimista riguardo al percorso verso l’azzeramento delle emissioni zero ora che vedo marchi globali, rivenditori, produttori e partner della catena di fornitura unirsi per risolvere questioni complesse relative alla riduzione delle emissioni di carbonio. È un momento impegnativo ma entusiasmante per occuparsi di sostenibilità poiché stiamo assistendo a una maggiore attenzione su di essa da parte delle più grandi aziende del mondo. È in arrivo un cambiamento fondamentale, questi produttori lo stanno abbracciando e questa è davvero una buona cosa”.

Per ulteriori informazioni, contattare Steve all'indirizzo steve@stevelister.com


Soci fondatori della SAISAG

  • 3M
  • William Smith
  • Metamark
  • Avery Dennison
  • Arlon
  • Spandex
  • Contravisione
  • Piramide
  • Verdi The Signmakers
  • Antalis
  • Economia
  • RGVA
  • OPG
by FESPA Staff Torna alle notizie

Diventa un membro FESPA per continuare a leggere

Per saperne di più e accedere a contenuti esclusivi sul portale Club FESPA, contatta la tua associazione locale. Se non sei un membro attuale, chiedi informazioni qui . Se non ci sono associazioni FESPA nel tuo paese, puoi unirti a FESPA Direct . Una volta diventato membro FESPA, puoi accedere al Portale Club FESPA.

Notizie recenti

In che modo la produzione di adesivi personalizzati può aumentare le entrate
Consulenza aziendale

In che modo la produzione di adesivi personalizzati può aumentare le entrate

Abbiamo parlato con Antigro Designer del suo nuovo software personalizzato che mira a reinventare la produzione di adesivi.

28-05-2024
Ricami multicolori su richiesta
Consulenza aziendale

Ricami multicolori su richiesta

Conny Svanberg, esperta di ricamo digitale presso Coloreel ed espositore alla sezione Personalize Make Wear presso Personalized Experience e Sportswear Pro 2024, parla della sublimazione della tintura e della gestione del colore.

28-05-2024
Iniziare con la sensazione tattile: swissQprint
Consulenza aziendale

Iniziare con la sensazione tattile: swissQprint

Carmen Eicher, Chief Sales and Marketing Officer, swissQprint e Claudio Müller, Application Engineer, discutono del business della costruzione aptica.

28-05-2024
Come le aziende di stampa possono avere rapporti migliori con personale nuovo e giovane
Come guidare

Come le aziende di stampa possono avere rapporti migliori con personale nuovo e giovane

Il reclutamento e la fidelizzazione rimangono un problema in molte aziende di stampa. Abbiamo parlato con Chloe Combi, autrice di best seller ed esperta di generazioni emergenti, di come gli stampatori possono massimizzare il loro rapporto con i giovani lavoratori.

28-05-2024