Il mondo di domani

Da LCD a micro LED: uno sguardo al futuro della segnaletica

by FESPA Staff | 18/04/2024
Da LCD a micro LED: uno sguardo al futuro della segnaletica

Spiegare le tecnologie di visualizzazione e i nuovi usi flessibili della segnaletica non stampata.

Il mese scorso si è svolta l' European Sign Expo ad Amsterdam, in concomitanza con la FESPA Global Print Expo , dove i produttori hanno presentato le ultime innovazioni e attrezzature del settore. Quali funzionalità offre la tecnologia attuale e cosa riserva il futuro alla segnaletica?

LCD (display a cristalli liquidi), LED (diodo a emissione di luce), OLCD (display a cristalli liquidi organici) e OLED (diodo a emissione di luce organico) sono tutti i tipi di tecnologie di visualizzazione utilizzate nella segnaletica, ciascuna con le proprie caratteristiche e vantaggi.

LCD (display a cristalli liquidi)

I display LCD utilizzano una retroilluminazione (tipicamente lampade fluorescenti o serie di LED) per illuminare uno strato di cristalli liquidi, che manipola la luce per produrre immagini. Sono noti per la loro efficienza energetica e i costi relativamente inferiori rispetto ad altre tecnologie di visualizzazione. Gli LCD in genere offrono una buona luminosità e riproduzione dei colori, ma possono avere angoli di visione limitati rispetto ad altre tecnologie.

L'LCD è la tecnologia più conveniente, ideale per applicazioni che non richiedono una grande densità di pixel o riproduzione del colore. Meglio per ambienti interni con condizioni di illuminazione controllata. Molti televisori LED sono in realtà pannelli LCD retroilluminati da luci LED.

LED (diodo emettitore di luce)

I display a LED utilizzano una serie di diodi emettitori di luce per produrre immagini. Questi diodi emettono luce quando vengono attraversati da corrente elettrica. I display a LED sono noti per la loro elevata luminosità, l'eccellente riproduzione dei colori e gli ampi angoli di visione. Sono spesso utilizzati nella segnaletica esterna grazie alla loro elevata visibilità anche in pieno sole. Pertanto sono stati utilizzati sui mezzi di trasporto pubblico e per i messaggi variabili sulle autostrade per gli automobilisti.

I display a LED sono più sottili, più efficienti dal punto di vista energetico e offrono una durata di vita più lunga rispetto ai tradizionali display LCD.

OLCD (display a cristalli liquidi organici)

L'OLCD è una variante della tradizionale tecnologia LCD che incorpora materiali organici (ad esempio composti di idrogeno e carbonio) nel suo strato di cristalli liquidi, ben nota nel settore della telefonia mobile. Offre vantaggi simili ai display LCD ma può fornire miglioramenti in aree quali flessibilità e fattori di forma potenzialmente più sottili.

La tecnologia OLCD è ancora in fase di sviluppo e ha il potenziale per applicazioni nella segnaletica in cui sono richiesti flessibilità o fattori di forma unici: ad esempio, il video può essere avvolto a forma libera attorno agli oggetti.

Non è necessario utilizzare il vetro, sebbene abbia funzionalità di colore e velocità video complete. Costruita su substrati plastici a basso costo e utilizzando transistor organici flessibili e ad alte prestazioni, la tecnologia OLCD evita i transistor rigidi in silicio tipicamente utilizzati nei prodotti in vetro, consentendo la massima flessibilità. Le aziende produttrici possono creare design sorprendenti e utilizzarlo in modi nuovi integrando il display nel design del prodotto anziché forzare il prodotto ad adattarsi al display.

OLCD è la tecnologia di visualizzazione flessibile più economica, da tre a quattro volte inferiore rispetto all'OLED flessibile. Questo perché la produzione dei display OLCD utilizza transistor a film sottile (TFT) organici anziché a base di silicio. I TFT organici richiedono una temperatura di lavorazione inferiore rispetto ai TFT a base di silicio, quindi il processo di produzione è meno costoso in quanto consente di risparmiare sulle bollette energetiche.

OLED (diodo organico a emissione di luce)

L'OLED visualizza composti organici che emettono luce quando viene applicata una corrente elettrica. Non richiede una retroilluminazione separata, il che si traduce in display più sottili con rapporti di contrasto più elevati e una migliore riproduzione dei colori rispetto ai display LCD e LED.

I display OLED offrono ampi angoli di visione e tempi di risposta più rapidi, rendendoli adatti per applicazioni di segnaletica di fascia alta. Tuttavia, i display OLED possono essere più costosi e presentare problemi di longevità rispetto ad altre tecnologie di visualizzazione, in particolare nelle applicazioni ad alta luminosità.

Gli schermi LED trasparenti flessibili possono essere fissati direttamente al vetro per l'installazione, con larghezze ultrasottili fino a 3 mm per riprodurre video e su superfici curve trasparenti fino al 90%. Ciò consente effetti LED coinvolgenti: funzioni sonore e di vibrazione e visione a 360 gradi. Alcune applicazioni possono persino mostrare i contenuti su entrambi i lati dello schermo.

MicroLED

Il Micro LED è, come il LED, un display emissivo (che non richiede retroilluminazione) ma non fa affidamento su composti organici per produrre luce. È ancora in una fase iniziale per quanto riguarda i televisori ultra-grandi e i dispositivi indossabili: a causa dei costi è stato annunciato che Apple lancerà il primo orologio micro LED nel 2027.


LG Display ha recentemente annunciato il primo display estensibile al mondo, che può essere deformato fino al 20% della sua dimensione e forma originale, con una risoluzione di 100ppi e RGB a colori. Oltre al design sottile e leggero, la tecnologia offre una versatilità di livello superiore per vari scenari quotidiani. Applicabile a superfici curve come pelle, abbigliamento, mobili, automobili e aerei, questa innovazione espande il potenziale del display in vari settori, come moda, dispositivi indossabili, mobilità e giochi.

Le applicazioni future potrebbero includere schermi estensibili integrati nel design di mobili o carte da parati e display curvi a 360° da utilizzare in sistemi di controllo avanzati su aerei o automobili.

In sintesi, le principali differenze tra LCD, LED, OLCD e OLED nella segnaletica risiedono nelle tecnologie sottostanti, ciascuna delle quali offre vantaggi unici in termini di luminosità, riproduzione del colore, angoli di visione, efficienza energetica e fattore di forma. La scelta della tecnologia dipende da fattori quali l'applicazione specifica, il budget e le caratteristiche desiderate della segnaletica.

by FESPA Staff Torna alle notizie

Diventa un membro FESPA per continuare a leggere

Per saperne di più e accedere a contenuti esclusivi sul portale Club FESPA, contatta la tua associazione locale. Se non sei un membro attuale, chiedi informazioni qui . Se non ci sono associazioni FESPA nel tuo paese, puoi unirti a FESPA Direct . Una volta diventato membro FESPA, puoi accedere al Portale Club FESPA.

Notizie recenti

In che modo la produzione di adesivi personalizzati può aumentare le entrate
Consulenza aziendale

In che modo la produzione di adesivi personalizzati può aumentare le entrate

Abbiamo parlato con Antigro Designer del suo nuovo software personalizzato che mira a reinventare la produzione di adesivi.

28-05-2024
Ricami multicolori su richiesta
Consulenza aziendale

Ricami multicolori su richiesta

Conny Svanberg, esperta di ricamo digitale presso Coloreel ed espositore alla sezione Personalize Make Wear presso Personalized Experience e Sportswear Pro 2024, parla della sublimazione della tintura e della gestione del colore.

28-05-2024
Iniziare con la sensazione tattile: swissQprint
Consulenza aziendale

Iniziare con la sensazione tattile: swissQprint

Carmen Eicher, Chief Sales and Marketing Officer, swissQprint e Claudio Müller, Application Engineer, discutono del business della costruzione aptica.

28-05-2024
Come le aziende di stampa possono avere rapporti migliori con personale nuovo e giovane
Come guidare

Come le aziende di stampa possono avere rapporti migliori con personale nuovo e giovane

Il reclutamento e la fidelizzazione rimangono un problema in molte aziende di stampa. Abbiamo parlato con Chloe Combi, autrice di best seller ed esperta di generazioni emergenti, di come gli stampatori possono massimizzare il loro rapporto con i giovani lavoratori.

28-05-2024