Consulenza aziendale

Regolamento sugli imballaggi: un avvertimento per gli stampatori del Regno Unito

by FESPA Staff | 19/04/2024
Regolamento sugli imballaggi: un avvertimento per gli stampatori del Regno Unito

Abbiamo parlato con George Atkinson, responsabile delle politiche presso la società di consulenza ambientale Valpak, di come gli stampatori dovrebbero essere cauti riguardo a normative più severe sugli imballaggi.

Quali sono i parametri relativi al fatturato delle aziende di stampa e alle tipologie di imballaggi a cui si applicano le normative sui rifiuti di imballaggio del Regno Unito?

Le aziende con un fatturato superiore a 2 milioni di sterline (come risulta dai conti archiviati tramite la Companies House del Regno Unito) sono obbligate a rispettare le normative sui rifiuti di imballaggio se hanno anche importato, prodotto, riempito o venduto imballaggi o prodotti confezionati utilizzando oltre 50 tonnellate di imballaggi in l'anno solare precedente.

Qualsiasi imballaggio può contribuire a raggiungere questa soglia di 50 tonnellate: imballaggio primario (unità di vendita), imballaggio secondario che raggruppa più unità o imballaggio terziario (pallet/film termoretraibile) che fissa i prodotti durante il trasporto.

In che modo le normative/responsabilità del produttore stanno diventando più rigorose?

I dati sugli imballaggi che le aziende sono obbligate a segnalare alle autorità di regolamentazione sono in aumento, sia in termini di numero di dati da segnalare – che è aumentato di quattro volte con i nuovi requisiti di responsabilità estesa del produttore (EPR) rispetto alle normative precedenti in vigore dal 2007, nonché la granularità delle informazioni. Secondo le regole precedenti, doveva essere segnalato solo il materiale di base: plastica, acciaio, legno e così via.

In base alle nuove norme EPR del 2025, la rendicontazione dovrà essere più specifica per formato o tipo di imballaggio, ad esempio polimero per imballaggi in plastica.

In che modo i membri FESPA nel Regno Unito potrebbero inconsapevolmente ottemperare agli obblighi previsti dalle normative sui rifiuti di imballaggio?

Le aziende non coinvolte nella vendita finale di prodotti ai consumatori potrebbero pensare che le normative non si applichino a loro, ma lo fanno perché molte aziende almeno importano o riempiono qualche forma di imballaggio.

Qui a Valpak , abbiamo ancora aziende che si rivolgono a noi per servizi di conformità dopo aver realizzato che avrebbero dovuto conformarsi agli standard da 10 anni o più.

Come possono gli stampatori evitare la non conformità?

La tua azienda sa quanti imballaggi importa, produce, riempie o vende? In caso contrario, sarà importante calcolarlo e controllarlo. È abbastanza sorprendente quanto ciò possa essere difficile per le aziende, motivo per cui oltre il 90% dei produttori nel Regno Unito sceglie di collaborare con uno schema di conformità degli imballaggi per aiutarli a identificare la quantità di imballaggi movimentati e aiutarli a completare le dichiarazioni dei dati e a soddisfare eventuali obblighi di finanziamento del riciclaggio degli imballaggi che potrebbero incorrere a causa delle normative. Valpak è il più grande sistema di conformità degli imballaggi del Regno Unito: aiutiamo oltre 2.000 aziende a rispettare le normative sugli imballaggi.

In che modo Valpak ha collaborato con FESPA UK?

FESPA UK si è messa in contatto poiché uno dei suoi membri (Swanline, vedere la dichiarazione di seguito) aveva ritenuto che avrebbero dovuto conformarsi alle normative sugli imballaggi da numerosi anni, ma non lo avevano fatto.

George Atkinson, Valpak

Nel rivolgersi all'Agenzia per l'Ambiente (EA) tramite Valpak, come indicato dalla EA e in linea con le normative, il membro FESPA ha versato un contributo a un ente di beneficenza ambientale equivalente ai costi della sua precedente inadempienza (un importo che sarebbe sarebbero stati di gran lunga maggiori se l’EA avesse individuato essa stessa la propria non conformità), evitando così di essere perseguiti penalmente.

Quali consigli avete per gli stampatori su come gestire il loro imballaggio?

Se un’azienda è obbligata dalla normativa a finanziare il riciclaggio degli imballaggi, l’importo che deve pagare è attualmente legato al tonnellaggio di imballaggi che gestisce nel Regno Unito. Di conseguenza, ridurre al minimo il tonnellaggio degli imballaggi utilizzati è fondamentale e il riutilizzo è in cima alla lista delle azioni suggerite.

Guardando al futuro, secondo le nuove normative EPR, le tariffe dovute alle autorità di regolamentazione per l’immissione sul mercato degli imballaggi di consumo saranno legate anche al grado di riciclabilità degli imballaggi. Pertanto, è consigliabile riprogettare qualsiasi imballaggio primario affinché sia il più riciclabile possibile: un buon punto di partenza per comprendere le migliori pratiche sono le linee guida sulla riciclabilità pubblicate dalle associazioni di categoria del settore dei materiali come la Confederation of Paper Industries o la British Plastics Federation .

Quali tendenze o sviluppi prevedi nel futuro delle normative sugli imballaggi e delle EPR nel Regno Unito?

A breve arriveranno nuove normative EPR, che porranno l’onere dei costi della raccolta differenziata a domicilio nelle mani dei produttori. Si tratterà di un’iniziativa multimiliardaria che tenterà di imporre l’etichettatura del riciclaggio, porre fine alla lotteria dei codici postali per la raccolta dei rifiuti e introdurre un sistema di restituzione del deposito per lattine e bottiglie di bevande; I cittadini di tutto il Regno Unito vedranno notevoli cambiamenti nel modo in cui gestiamo gli imballaggi e i rifiuti di imballaggio come società.

In futuro (probabilmente dopo il 2030), probabilmente vedremo il governo ricercare come le normative possano supportare l’aumento dei sistemi di restituzione e ricarica degli imballaggi, nonché una maggiore attenzione nell’incoraggiare marchi e rivenditori a utilizzare imballaggi che non siano altrettanto riciclabili. come può essere, ma anche il meno intensivo da produrre in termini di utilizzo di carbonio o acqua. Vedremo anche altre innovazioni in arrivo: i materiali di origine biologica e la prevista crescita del riciclaggio chimico ne sono esempi notevoli.


Dichiarazione di Nick Kirby, ex direttore di Swanline

Nel 2010 avevamo ricevuto un avviso scritto da Paperpak in cui affermavamo che, poiché Swanline era un'azienda commerciale (produzione per conto di altre società di imballaggio e punti vendita), non avevamo bisogno di registrarci poiché non stavamo fornendo assistenza ad alcun utente diretto o confezionatore/riempitore . Il punto in cui siamo caduti è stato non riconoscere la necessità di registrarci mentre la nostra attività si sviluppava in altre aree correlate.

Nel 2021, abbiamo invitato l'EA tramite Paperpak a condurre un audit ed è stato stabilito che eravamo inavvertitamente in violazione.

Per fortuna, poiché Swanline ha preso l'iniziativa per contestare la nostra stessa conformità, l'EA è stata indulgente riguardo alla nostra mancata osservanza e di conseguenza la sanzione che ci è stata imposta ammontava a £ 14.000, che ci è stato chiesto di fare una donazione di beneficenza per tale importo.

Devo sottolineare che il processo di audit non è stata un'esperienza piacevole, ha comportato che al nostro amministratore delegato venissero letti i suoi diritti legali e ci siamo sentiti come dei criminali. Per fortuna abbiamo affrontato la questione, ma so che ci saranno molte altre aziende in una situazione simile alla nostra nel settore dei punti vendita che a loro insaputa vengono catturate dalle normative EPR.

by FESPA Staff Torna alle notizie

Diventa un membro FESPA per continuare a leggere

Per saperne di più e accedere a contenuti esclusivi sul portale Club FESPA, contatta la tua associazione locale. Se non sei un membro attuale, chiedi informazioni qui . Se non ci sono associazioni FESPA nel tuo paese, puoi unirti a FESPA Direct . Una volta diventato membro FESPA, puoi accedere al Portale Club FESPA.

Notizie recenti

In che modo la produzione di adesivi personalizzati può aumentare le entrate
Consulenza aziendale

In che modo la produzione di adesivi personalizzati può aumentare le entrate

Abbiamo parlato con Antigro Designer del suo nuovo software personalizzato che mira a reinventare la produzione di adesivi.

28-05-2024
Ricami multicolori su richiesta
Consulenza aziendale

Ricami multicolori su richiesta

Conny Svanberg, esperta di ricamo digitale presso Coloreel ed espositore alla sezione Personalize Make Wear presso Personalized Experience e Sportswear Pro 2024, parla della sublimazione della tintura e della gestione del colore.

28-05-2024
Iniziare con la sensazione tattile: swissQprint
Consulenza aziendale

Iniziare con la sensazione tattile: swissQprint

Carmen Eicher, Chief Sales and Marketing Officer, swissQprint e Claudio Müller, Application Engineer, discutono del business della costruzione aptica.

28-05-2024
Come le aziende di stampa possono avere rapporti migliori con personale nuovo e giovane
Come guidare

Come le aziende di stampa possono avere rapporti migliori con personale nuovo e giovane

Il reclutamento e la fidelizzazione rimangono un problema in molte aziende di stampa. Abbiamo parlato con Chloe Combi, autrice di best seller ed esperta di generazioni emergenti, di come gli stampatori possono massimizzare il loro rapporto con i giovani lavoratori.

28-05-2024