Come guidare

Come utilizzare le analisi del ciclo di vita certificate nella segnaletica priva di PVC

by FESPA | 25/04/2022
Come utilizzare le analisi del ciclo di vita certificate nella segnaletica priva di PVC

Nova Abbott, Head of Marketing di Taya, produttore di Kavalan, sull'utilizzo delle analisi del ciclo di vita (LCA), sull'evitare il greenwashing e sul continuare a migliorare la sostenibilità.

Quali processi utilizzi per mostrare l'analisi positiva del ciclo di vita (LCA) per Kavalan?

La valutazione del ciclo di vita (LCA) fornisce semplicemente numeri grezzi per una serie di impatti ambientali. Non ci sono LCA positivi o negativi: mostrano solo l'impatto inedito che un prodotto ha sul pianeta e sull'umanità. Questi numeri possono quindi essere utilizzati per confrontare l'impatto di altri prodotti.

Le LCA sono eseguite secondo ISO 14040:2006 ( Gestione ambientale. Valutazione del ciclo di vita – Principi e quadro ) e ISO 14044:2006 ( Gestione ambientale. Valutazione del ciclo di vita – Requisiti e linee guida ). Questi standard fanno parte del set di standard ISO 14000 creato per aiutare le aziende di tutto il mondo a ridurre il loro impatto negativo sull'ambiente.

Le LCA possono essere eseguite solo da un piccolo numero di organismi certificati, tra cui SGS con sede in Svizzera (ex Société Générale de Surveillance (francese per General Society of Surveillance)) che sono il servizio di ispezione, verifica, test e certificazione più grande e rispettato del mondo.

Foto per gentile concessione di Embrace Building Wraps, Regno Unito

Le LCA sono alla base della politica ambientale in tutto il mondo occidentale, in particolare nell'UE, nel Regno Unito e nel Nord America, dove le impronte per determinati impatti come le emissioni equivalenti di CO 2 e il consumo di acqua vengono valutate su un'intera gamma di prodotti. L'ultima legislazione ambientale attualmente in corso nell'UE, nel Regno Unito, in Norvegia e in Svizzera renderà obbligatorio lo svolgimento di LCA su tutti i prodotti e servizi relativi all'edilizia e ad alcune industrie manifatturiere.

Come ci si distingue in un mercato pieno di greenwashing?

Come afferma Steve Lister nell'impegno di Kavalan senza PVC per il pianeta , "il greenwashing è prevalente in tutta l'industria della plastica". Siamo d'accordo, soprattutto nel settore dei banner pubblicitari monouso.

In poche parole, se vuoi confrontare l'impatto di un prodotto sul pianeta, chiedi semplicemente i suoi numeri LCA certificati. Se non li hanno, qualsiasi affermazione ambientale fatta dal produttore può essere considerata greenwashing.


Nova Abbott, Tela Taya

Se vogliamo dare per scontate affermazioni come contenuto riciclato al 100%, riciclabile, ecc., dobbiamo considerarle con cautela.

Per l'affermazione del contenuto riciclato al 100% in uno striscione segnaletico, attualmente vengono utilizzate solo bottiglie di plastica trasparente per bevande e siamo abbastanza certi che non siano contenuti al 100% come affermato.

Anche quando si "ricicla" una bottiglia per bevande (codice resina 1) in un'altra bottiglia per bevande, gli additivi vengono utilizzati per riguadagnare le caratteristiche fisiche e cromatiche originali della bottiglia originale, per quanto riguarda la discussione se questi "additivi" siano considerati nel 100 La richiesta di % di contenuto riciclato è attualmente in fase di elaborazione attraverso i tribunali statunitensi con un numero crescente di cause legali contro alcuni noti produttori e rivenditori di alimenti e bevande: guarda questo spazio!


Siamo certi che, per riciclare bottiglie per bevande trasparenti con codice resina 1 nei tessuti, sappiamo dalla nostra ricerca e sviluppo nei primi substrati Kavalan che è necessario aggiungere importanti materiali vergini e additivi per creare un materiale con caratteristiche di resistenza e durata comparabili, annullando così qualsiasi degli impatti ambientali positivi derivanti dal riciclaggio. Quindi, a nostro avviso, non possono essere considerati contenuti riciclati al 100%.

Inoltre, per quanto ne sappiamo, non sono state completate LCA certificate su alcun materiale per banner segnaletica monouso contenente il 100% di contenuto riciclato. Perché è così? Se avessi avuto un materiale così chiamato "verde", eseguire un LCA e gridare i suoi risultati super ecologici avrebbe ricevuto la massima priorità.


Codici resina 1–7

La parola "riciclabile" è molto controversa, motivo per cui Kavalan la usa solo in senso contestuale. Ancora una volta, secondo un numero crescente di cause legali negli Stati Uniti e la futura legislazione in Europa, le aziende vengono contestate per le loro affermazioni secondo cui i loro prodotti sono riciclabili, in particolare riciclabili al 100%. In poche parole, se non ci sono infrastrutture per riciclare completamente il prodotto, non può essere riciclato ed è considerato greenwashing! Per l'industria degli striscioni segnaletici questo è sicuramente il caso: non esiste un riciclaggio municipale di striscioni segnaletici e ci sono solo pochi schemi di riciclaggio privati, la cui definizione di riciclaggio è nella migliore delle ipotesi discutibile.

Altre affermano che anche il rivestimento in PVC (vinile) su uno striscione segnaletico può essere riciclato o recuperato è greenwashing. Al momento non esistono metodi commerciali per il riciclaggio o il recupero chimico o meccanico dei rivestimenti in PVC (vinilico) e delle decine di ftalati tossici contenuti all'interno. Qualsiasi affermazione contraria deve essere considerata con sospetto.

Con la quantità di ricerca e sviluppo e ricerca che abbiamo svolto negli anni, sappiamo che la creazione di materiali più sostenibili non è un percorso facile, ma in Taya continueremo a educare e comunicare il messaggio corretto, anche se siamo etichettati ribelli.

È la prima volta che Kavalan dispone di un'intera gamma di materiali per avere le credenziali ecologiche completamente valutate e comprovate dal processo LCA certificato? Puoi dirci di più su questo?

L'LCA valuta l'impatto di un prodotto su 18 degli impatti ambientali più critici, tra cui il riscaldamento globale, il consumo di acqua, la scarsità di combustibili fossili e risorse minerali, l'ecotossicità e l'inquinamento atmosferico, tra gli altri.

Le valutazioni si basano sull'impatto ambientale di un prodotto durante tutta la sua vita. Dall'estrazione, lavorazione e produzione delle materie prime alla produzione e confezionamento del prodotto finale, al suo trasporto e allo smaltimento a fine vita. Ancora una volta, Steve fornisce una visione approfondita di questo nel video di Kavalan senza PVC per l'impegno per il pianeta - Ep.2 .

Per Kavalan, le LCA sono state eseguite insieme a prodotti tessili e in PVC comparativi in modo da poter effettuare un confronto reale per quanto riguarda l'impatto di ciascun materiale. Questo è il modo in cui Kavalan può rivendicare un materiale più ecologico rispetto alle sue controparti in PVC e striscioni in tessuto.

Per esempio:

  • Kavalan Sunlight Weldable frontlit riduce il suo impatto complessivo sulla salute umana (inquinamento atmosferico, tossicità cancerogena, formazione di ozono nel suolo, ecc.) del 71% rispetto alla sua controparte in PVC.
  • Kavalan Sunlight 310 TaiChi riduce il consumo di acqua del 70% rispetto alla sua controparte tessile.
  • Oltre alla riduzione complessiva del consumo di acqua dolce del 67%, il fiume Kavalan Moonlight River , appena rilasciato, utilizza il 93% in meno delle risorse del pianeta rispetto alla sua controparte tessile. Si tratta di risorse sostanzialmente inferiori rispetto ai cosiddetti materiali per banner con contenuto riciclato al 100%.
  • Il blockout Kavalan Butterfly Weldable ha una riduzione del 79% del suo impatto sugli oceani del mondo rispetto alla sua controparte in PVC.

Quali metodi vengono prototipati per riciclare anziché incenerire il materiale degli striscioni?

Ancora una volta, per ribadire il punto fatto in precedenza, l'industria degli striscioni segnaletici non ha economia circolare, nessun riciclaggio municipale lungo i marciapiedi e così via, quindi la stragrande maggioranza dei materiali viene semplicemente buttata via. Come nota a piè di pagina, gli striscioni in PVC utilizzano anche un substrato di poliestere.

Inoltre, come affermato in precedenza, non vi è alcun riciclaggio commerciale chimico o meccanico e il recupero dei rivestimenti sugli striscioni segnaletici e questi verranno inceneriti o collocati in discarica. La cosa grandiosa di Kavalan è che quando viene messo in discarica, il rivestimento biodegradabile si scompone semplicemente in composti di carbonio, ossigeno, vapore acqueo e biomassa di base.

In termini di riciclaggio complessivo della plastica, anche l'UE ammette che meno del 2% del riciclaggio della plastica (principalmente resina codice 1) è considerato "ciclo chiuso", mentre il resto viene riciclato solo una volta (o più volte se integrato con materiali vergini) prima essere smaltito.

Detto questo, alcuni dei clienti di Kavalan stanno tentando di riciclare i substrati in poliestere di Kavalan in riempitivi e compositi riciclati per una varietà di prodotti per la casa e industriali. Dal momento che non ci sono residui tossici dal rivestimento, la lavorazione di Kavalan in questo modo si sta rivelando meno intensiva (ed economica) rispetto agli striscioni tessili in PVC e PP.

Abbiamo anche diversi clienti che stanno valutando l'utilizzo del rivestimento Kavalan per accessori da giardino biodegradabili e abbiamo un cliente che sta ricercando la prospettiva di utilizzare solo gli acrilici trasparenti naturali nel rivestimento per protezioni di sicurezza e protezione ad alta resistenza.

Siamo agli inizi, ma stiamo lavorando con i nostri clienti e partner allo stesso modo nel tentativo di riutilizzare o riciclare completamente tutti i prodotti Kavalan.

In che modo le stampanti possono utilizzare il calcolatore ecologico Kavalan?

I nostri clienti possono contattare il loro distributore Kavalan locale per un confronto dal nostro calcolatore ecologico e rilasceranno un PDF che conferma le riduzioni ecologiche o una determinata quantità di quel materiale. Se uno stampatore non è sicuro di chi sia il distributore locale più vicino, può semplicemente contattarci all'indirizzo hello@goforkavalan.com e trasmetteremo i loro dettagli.

Quali sono le prospettive future per i prodotti Kavalan?

Andando avanti, non vediamo alcun miglioramento nella strategia (o atteggiamento) di riciclaggio generale per l'industria dei banner di segnaletica e, ammettiamolo, perché dovrebbe? Gli striscioni in PVC sono molto consolidati ed economici, quindi perché le aziende dovrebbero cambiare, anche quando sanno che non farlo è a scapito dell'ambiente? Quindi Kavalan continuerà a utilizzare i dati LCA per continuare a migliorare e creare i banner segnaletici più rispettosi dell'ambiente disponibili.

Le generazioni più giovani sono molto preoccupate per il futuro del nostro pianeta e per l'impatto ambientale sulle loro famiglie e sui loro amici. Le nostre squadre internazionali giovani e ben istruite in tutta l'Asia sono ossessionate dall'idea di ribaltare questo atteggiamento da "vecchia guardia" di una società usa e getta e vogliono fare la differenza in positivo.

Ora abbiamo un rivestimento biodegradabile privo di PVC che ha avuto un record impeccabile negli ultimi cinque anni.

I nostri dipartimenti di ricerca e sviluppo stanno lavorando su diversi materiali di supporto alternativi: il primo è quello utilizzato sul rivoluzionario sostituto tessile Moonlight River , dove il processo di produzione del filato di poliestere ha eliminato tutte le fasi di tintura e lavaggio intensivo in acqua dolce e ha ridotto l'uso di acqua dolce di 67 % rispetto alla sua controparte tessile. Ciò rende il filato ancora più ecologico dei cosiddetti filati 100% rPET, senza compromettere la resistenza e le proprietà di adesione del rivestimento associate al Kavalan.

Un altro approccio adottato dai nostri team di Shanghai e Tainan (Taiwan) è rendere biodegradabile l'intero striscione e per questo siamo molto entusiasti di annunciare il futuro rilascio di Sunlight ZeRo, uno striscione segnaletico completamente biodegradabile con rivestimento Kavalan privo di PVC e un substrato di base completamente biodegradabile... e, naturalmente, credenziali eco pienamente supportate da un LCA certificato.

Per alcune applicazioni in rete, le fodere sono essenziali e in genere sono state a base di resina PVC. Tuttavia, Kavalan rilascerà presto un rivestimento privo di PVC per completare i suoi banner a rete Spiderweb 300. Il rivestimento senza PVC è un'altra novità nel settore. Oltre ad essere più ecologico, è più leggero e aiuta anche a superare alcune delle difficoltà tecniche che le aziende di segnaletica e stampa potrebbero incontrare quando stampano su striscioni a rete in PVC utilizzando stampanti Latex.

I punti da asporto di Nova

  • Non dare niente per scontato . Ricontrolla tutte le affermazioni ambientali e fai attenzione che le dichiarazioni di marketing e di vendita intelligenti possono essere fuorvianti anche se provengono da aziende consolidate e rispettate. Non lasciatevi manipolare da aziende il cui uso intelligente delle parole verdi non indica un'affermazione specifica, ma suggeriscono che i loro prodotti sono associati a una.
  • La riduzione dei consumi è la chiave per tutti noi. Non possiamo consumare la nostra strada verso un mondo più sostenibile! Dobbiamo ridurre il nostro consumo delle risorse del pianeta prima di considerare il riutilizzo o il riciclaggio.
  • Controllo di realtà. C'è molto poco riciclaggio praticabile in corso nel settore degli striscioni segnaletici, dobbiamo accettarlo e agire di conseguenza. Non dobbiamo continuare a fare riferimento a "economia circolare", "riciclaggio", ecc. come associazione alla nostra industria: è semplicemente fuorviante e dà l'impressione che queste cose esistano davvero.
  • Non fatevi ingannare da tutte le pretese geopolitiche di sostenibilità . Ponetevi questa semplice domanda: se la plastica viene riciclata alla velocità dichiarata sia dai governi che dalle organizzazioni globali, com'è possibile che la produzione globale di resine e fibre plastiche vergini sia a livelli record e si stima che aumenterà esponenzialmente nel prossimo futuro? Secondo le Nazioni Unite, tra il 1950 e il 2020 sono state prodotte circa 10 miliardi di tonnellate di resine plastiche vergini e fibre. Si prevede che i prossimi 10 miliardi di tonnellate saranno prodotti entro il 2040, sono solo 20 anni! C'è un'enorme discrepanza da qualche parte e se vogliamo avere qualche possibilità di prevenire la catastrofe, dobbiamo aprire gli occhi e accettare che qualunque cosa l'umanità stia facendo attualmente … semplicemente non funziona.
by FESPA Torna alle notizie

Diventa un membro FESPA per continuare a leggere

Per saperne di più e accedere a contenuti esclusivi sul portale Club FESPA, contatta la tua associazione locale. Se non sei un membro attuale, chiedi informazioni qui . Se non ci sono associazioni FESPA nel tuo paese, puoi unirti a FESPA Direct . Una volta diventato membro FESPA, puoi accedere al Portale Club FESPA.

Notizie recenti

In che modo la produzione di adesivi personalizzati può aumentare le entrate
Consulenza aziendale

In che modo la produzione di adesivi personalizzati può aumentare le entrate

Abbiamo parlato con Antigro Designer del suo nuovo software personalizzato che mira a reinventare la produzione di adesivi.

28-05-2024
Ricami multicolori su richiesta
Consulenza aziendale

Ricami multicolori su richiesta

Conny Svanberg, esperta di ricamo digitale presso Coloreel ed espositore alla sezione Personalize Make Wear presso Personalized Experience e Sportswear Pro 2024, parla della sublimazione della tintura e della gestione del colore.

28-05-2024
Iniziare con la sensazione tattile: swissQprint
Consulenza aziendale

Iniziare con la sensazione tattile: swissQprint

Carmen Eicher, Chief Sales and Marketing Officer, swissQprint e Claudio Müller, Application Engineer, discutono del business della costruzione aptica.

28-05-2024
Come le aziende di stampa possono avere rapporti migliori con personale nuovo e giovane
Come guidare

Come le aziende di stampa possono avere rapporti migliori con personale nuovo e giovane

Il reclutamento e la fidelizzazione rimangono un problema in molte aziende di stampa. Abbiamo parlato con Chloe Combi, autrice di best seller ed esperta di generazioni emergenti, di come gli stampatori possono massimizzare il loro rapporto con i giovani lavoratori.

28-05-2024